Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.womaninpower.it/home/we/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837
Seleziona una pagina

Notizie dalle nostre WIP:

“Oggi a Milano abbiamo parlato di bambini e delle misure di contrasto alla povertà, con ospiti d’eccezione” Barbara Delfini.

unnamed (2)IMG-20160519-WA0005

Oggi, 19 maggio si è tenuta, presso la Sala Assemblee di UBI Banca Popolare Commercio & Industria, la conferenza Combattere la povertà con le famiglie” – Verso un nuovo welfare d’aiuto.

L’evento, promosso dalla Fondazione L’Albero della Vita e Fondazione Emanuela Zancan è stato l’occasione per focalizzare le condizioni primarie su cui occorre lavorare per imprimere la nuova, desiderata direzione al welfare in aiuto alle famiglie povere e fragili con figli minorenni, con particolare riferimento alla realtà del Comune di Milano e della regione Lombardia, con il fine di contribuire allo sviluppo in corso delle politiche sociali di contrasto alla povertà del territorio.

I tassi di povertà minorile relativa e assoluta degli ultimi anni rendono necessaria una strategia di contrasto alla povertà. Il 2016 è l’anno che sancisce l’inizio di un piano triennale che possa garantire maggiore strutturalità, universalismo selettivo (nuclei familiari con bambini) e coinvolgimento della famiglia come punto di partenz aper il superamento di povertà e fragilità.

Le regioni e i comuni dovranno garantire risposte più efficaci a condizione che i servizi sociali si predispongano a un lavoro di aiuto sempre meno assistenziale, creando le condizioni necessarie a operare insieme ai nuclei familiari per attivarne risorse e capacità.

Inoltre, la sinergia di competenze tra i diversi servizi sociali e il no profit necessita di essere rafforzata così come la regia della risposta alle famiglie. Infine, la misurazione di esito degli aiuti sul benessere della famiglia dovrà diventare, insieme all’attivazione della persona, asse portante dell’attuale strategia di contrasto alla povertà.

Come si intende rispondere nei territori a questa cruciale sfida dove la persona in povertà è perno della soluzione? Nella formulazione di una direzione di senso saranno di aiuto:

  • l’esperienza del Comune di Milano e della Regione Lombardia;
  • le testimonianze delle famiglie coinvolte nella ricerca Io non mi arrendo in 7 città italiane tra cui Milano;
  • l’esempio di interventi locali con un impianto volto a favorire l’innesco delle risorse della famiglia;
  • la testimonianza, da parte di vari stakeholder coinvolti nel processo in atto, di un impegno mirato a comprendere cosa occorre predisporre per la realizzazione efficace della misura nazionale di contrasto alla povertà ed esclusione sociale;
  • uno sguardo futuro alle politiche sociali sul tema della conferenza del Comune di Milano: sono stati invitati i candidati sindaco ad ascoltare i lavori e a portare il loro contributo.

L’incontro è stato moderato da Riccardo Bonacina, Direttore, Vita e ha visto la partecipazione di Enrico Invernizzi, Responsabile Terzo Settore, UBI Banca Popolare Commercio e Industria, Ivano Abbruzzi, Presidente, Fondazione L’Albero della Vita onlus, On. Franca Biondelli, Sottosegretario, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – TBC, On. Michela Vittoria Brambilla, residente, Commissione Parlamentare per l’Infanzia e l’Adolescenza, On. Ileana Piazzoni, XXII Commissione Affari Sociali, Camera dei Deputati, Devis Geron, Ricercatore, Fondazione Emanuela Zancan onlus. Cristiano Gori, Docente Università di Trento, Direttore Lombardiasociale.it (IRS), Egidio Turetti, Presidente, Ordine Assistenti Sociali Regione Lombardia, Giulio Gallera, Assessore al Reddito di Autonomia e Inclusione Sociale, Regione Lombardia, Pierfrancesco Majorino, Assessore alla Politiche Sociali e alla Cultura della Salute, Comune di Milano